Donna Duemilaventuno

L’8 marzo è la “Giornata Internazionale della donna” e il Comune di Pistoia insieme ad altri Enti e Associazioni propone alcuni eventi per offrire vari spunti di riflessione sulla diverse realtà che le donne vivono, ricordando le conquiste ottenute nel  corso del tempo.

Il programma dal titolo “Donna Duemilaventuno” comincia lunedì 8 marzo, alle 15.30, con la proiezione del video Donne, Uomini, Umanità. Nessuno a metà a cura di Artemisia Associazione culturale.  Il video narra come nei primi decenni del Novecento Alberta, Andreina, Annunziata, Beatrice, Bice, Clea, Egle, Elena, Eloisa, Hortensia, Ines, Gina, Giannina, Giorgina, Giovanna, Giuseppina, Marta, Mercedes partecipassero alle esposizioni d’arte cittadine, faticosamente definendo la propria personalità tra l’ambizione di essere artiste e il destino di essere donne. Il video sarà visibile sulla pagina Facebook Pistoiaeventiecultura del Comune di Pistoia e sul canale YouTube “comunepistoia”.

Saranno proposti, inoltre, alcuni percorsi guidati dal titolo ‘Non sapete cosa può fare una donna: presenze femminili a Pistoia’ a cura di Artemisia Associazione Culturale, in collaborazione con Toponomastica Femminile e Centro Guide Turismo Pistoia. I percorsi saranno il punto di avvio di un itinerario che evoca le vicende ordinarie e straordinarie delle donne pistoiesi. I percorsi guidati, per un massimo di dieci persone ogni volta, verranno programmati appena la situazione pandemica lo renderà possibile. È già possibile prenotarsi inviando una mail a cultura@comune.pistoia.it.

Il programma prosegue alle ore 17, con il convegno online “Teresa Mattei, partigiana, madre costituente, politica. Una vita per l’uguaglianza e la pari dignità contro ogni discriminazione”. Dopo i saluti di Rosalba Bonacchi e Silvia Biagini in rappresentanza di Anpi e Cgil seguiranno le relazioni della professoressa Simonetta Soldani, storica –  Università degli Studi di Firenze –   e  di Chiara Martinelli – Istituto Storico della Resistenza Pistoia. L’evento, in collaborazione con il Cudir (Comitato Unitario per la Difesa delle Istituzioni Repubblicane del Comune di Pistoia) è a cura della Sezione Anpi di Pistoia e del Circolo CGIL  “Alberta Fantini”della sezione “P. Gherardini” e sarà trasmesso in diretta sulle pagine Facebook di Anpi e di Cgil.

Alle 21.30 di lunedì 8 marzo sarà possibile seguire sulla pagina Facebook Pistoiaeventiecultura del  Comune di Pistoia e sul canale YouTube “comunepistoia” lo spettacolo di e con Elisabetta Salvatori “Una lucciola sul palmo della mano. Vita di Maddalena di Canossa”. La vita  della nobile veronese  nata nel 1774 e proclamata santa da Papa Giovanni Paolo II,  diventa il filo conduttore per narrare molti aspetti della nostra realtà. Attraverso Maddalena, Elisabetta Salvatori parla di sé e di noi, delle nostre paure, sofferenze, dubbi, costruendo un racconto che si snoda fra rimandi, continui cambi di prospettiva e punti di vista fino a individuare complessi intrecci fra la vita di Maddalena e la propria, fra il tempo di Maddalena, il suo desiderio di aiutare il prossimo attraverso atti concreti, e questo nostro tempo complicato e doloroso, segnato da distanze e solitudini che sollecita  nuove riflessioni attraverso un viaggio profondo intorno e dentro di noi.

Il programma prosegue lunedì 15 marzo alle ore 10, con l’incontro “Il coraggio di non tacere! Donne e Lettere a Teheran. Poesia e letteratura femminile in Iran  a cura della professoressa Asia Raoufi dell’Istituto Tecnico Filippo Pacini di Pistoia. Dialogherà  con Asia Raoufi , Alberto Zanconato giornalista dell’Ansa e saggista, per anni corrispondente per l’agenzia da Teheran. Durante l’incontro sarà letto un racconto inedito sul femminicidio dal  titolo “La valigia” della scrittrice iraniana contemporanea, Farzaneh Karampour.  L’evento, In collaborazione con l’Istituto Tecnico Commerciale Statale “Filippo Pacini” di Pistoia  sarà in diretta streaming riservato solo alle classi degli Istituti Superiori.

Giovedì 18 marzo,alle  ore 21.00, si terrà la presentazione online del libro “Questo giorno che incombe” di Antonella Lattanzi che sarà in dialogo con i gruppi di lettura “Lettori nello spazio” “Passeggiate Narrative” e “Pedro Camacho Bookclub”. L’evento, a cura della biblioteca San Giorgio, potrà essere seguito in diretta streaming su piattaforma Webex  fino ad un massimo di 200 partecipanti. Obbligatoria la prenotazione scrivendo a cultura@comune.pistoia.it

Venerdì 19 Marzo, alle ore 17, in diretta Facebook dalla pagina CGIL Pistoia, sarà presentata la ricerca “ Lavorare da casa durante la pandemia. Donne e smart working in Toscana”.  Introduce e coordina Silvia Biagini – Segreteria CGIL Pistoia. Ne discutono: Sandra Burchi – ricercatrice Ires Toscana; Barbara Orlandi – responsabile Coordinamento Donne CGIL Toscana; Franca Alacevich – professore ordinario Scienze Politiche e Sociali Firenze. A cura di Ires Toscana in collaborazione con il Coordinamento Donne CGIL Toscana

Il programma si conclude lunedì 29 Marzo, alle ore 17.00  in diretta Facebook dalla pagina CGIL Pistoia con l’incontroParole Contro. Stereotipi di genere, linguaggio sessista ed hate speech. Introduce e coordina: Irene Romiti – Coordinamento Donne CGIL Pistoia; Irene Biemmi – Docente di Pedagogia di Genere presso Università di Firenze; Vera Gheno – Sociolinguista e docente presso Università di Firenze; Cathy La Torre – Avvocata ed attivista LGBTQI; A cura del Coordinamento Donne CGIL Toscana.