VIVA! Abstracta Vitae

Uno straordinario inno alla creazione, alle sorprendenti e spesso sconosciute forme con cui la vita ovunque si manifesta.
Questo, il messaggio che parte da “VIVA!: Abstracta Vitae”, la mostra inaugurata sabato 14 settembre presso le Sale Affrescate del Palazzo comunale, in piazza del Duomo, che presenta le opere di Sara Bargiacchi, Alice Corbetta, Martina Fontana, a cura di Claudio Giorgetti.

La mostra è un progetto del Centro Studi Ricerche Espressive di Pistoia, in collaborazione con il Performance Art Festival 6, Associazione Teatrale Pistoiese nell’ambito di TOSCANAINCONTEMPORANEA2019, GiovaniSì, con il contributo del Comune di Pistoia.

“Una mostra che, con la sua visione positiva e propositiva – commenta, nelle note del catalogo, il Sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi – è in controtendenza a un mondo che va in fretta. Un mondo che ci invita ad accumulare, spingendoci a correre e a perdere di vista il senso più profondo delle emozioni e delle relazioni. Questa esposizione ci avvicina a tre artiste che sentono che è arrivato il momento di tornare a guardare il mondo con semplicità e attenzione. Dalle loro opere giunge un invito ad essere in armonia con la Natura, a mettere le mani nella materia, e ciascuna lo fa con mezzi espressivi propri, con una cifra stilistica assolutamente personale recuperando la terra, l’acqua, il fuoco o la semplicità di uno scatto.”

Sara Bargiacchi

“La vita in tutte le sue innumerevoli manifestazioni – aggiunge il curatore Claudio Giorgetti – ci circonda e ne facciamo parte. Senza averne la coscienza, accanto a noi moltissime espressioni di questo infinito flusso vitale, lottano, spesso in competizione, per assicurarsi un posto nel grande progetto dell’Universo. Ed è un posto effimero, una vittoria momentanea, perché tutto si esaurisce in breve tempo per ricominciare da capo. Le tre artiste che danno vita a questa esperienza visiva, pur coscienti della realtà che ognuno di noi sperimenta quotidianamente, pur in questi tempi crudi e cannibaleschi dove sembra non ci sia più spazio per la contemplazione, per la bellezza, per lo stupore che un tempo la natura riservava all’uomo che viveva con essa, immerso in essa, timoroso ma rispettoso e pronto a cogliere dall’ambiente ciò di cui aveva bisogno senza distruggerlo, sentono che è arrivato il momento di ritornare a guardare con semplicità ed attenzione il mondo fenomenico partendo dal microcosmo per estendersi poi al paesaggio da cui non è escluso l’essere umano.”

Alice Corbetta
Martina Fontana

Info: Centro Studi Ricerche Espressive csrepistoia@gmail.com  339 7623255 www.csre-pistoia.it

Orari

Fino al 20 ottobre 2019 – dal martedì al venerdì 15/18 – sabato e domenica 10/13 – 15/18 – Lunedì chiuso. Ingresso libero